Tutti gli articoli di Padule Baseball Staff

Opening Day 2017: niente da fare contro i Campioni d’Italia, ma vince il baseball Sestese

Una giornata da ricordare quella di sabato, e non solo per i giocatori scesi in campo ma per tutti gli appassionati di baseball toscani con l’esordio in IBL della RECOTECH Padule Sesto Fiorentino.

Un organizzazione eccellente da parte della società e un pubblico meraviglioso (800 spettatori totali in due partite) che ha riempito le tribune e ogni spazio intorno al campo, il sindaco di Sesto Fiorentino che effettua il primo lancio, una emozionante esecuzione live dell’Inno di Mameli, il biglietto ad edizione limitata creato dalla Big Kahua Web Solutions, un servizio su TGR ed uno su ToscanaTV, insomma una cornice perfetta per questa giornata che resterà nella storia.
Ospiti e co-protagonisti i Campioni d’Italia 2016 della UNIPOLSAI Fortitudo Bologna ed in campo il divario di esperienza si è visto sin da subito.

In Gara 1, finita con il punteggio di 12-3, i ragazzi di Paolo Minozzi riescono a mettere a segno solo 4 valide contro le 15 dei bolognesi che battono anche due HR con il terza base Garcia nel primo attacco e con il ricevitore Marval nel terzo inning.
Battono valido per il Padule Yordany Scull e Yordanis Alarcón e poi due valide molto diverse per Sesto Fiorentino, ma entrambe di quelle che lasciano il segno e fanno dire che il baseball è lo sport più bello e romantico che ci sia: al settimo attacco l’esordio nel box in massima serie per Samuele Reggioli che batte una linea a destra portando due punti a casa scongiurando la manifesta e al nono attacco la prima valida in IBL per il capitano del Padule, il veterano Emiliano Lumini che corona così una splendida carriera con l’esordio nella massima serie.

Altri giovani in campo all’esordio IBL e diverse conferme per Manager Minozzi e coach Di Ienno. Alla prima esperienza Marco Valsecchi all’esterno destro e Valdemaro Faticanti che in batteria con l’esperto pitcher Massimiliano Geri subiscono un solo punto per ben 5 attacchi delle mazze bolognesi.

Per la RECOTECH Padule Baseball ha aperto la stagione Marco Costantini (L, 0-1 – 4.0IP 11H 11R 11ER 2BB 3K) e rilevato Massimiliano Geri (5.0IP 5H 1R 1ER 3BB 3K) mentre per la UNIPOLSAI Fortitudo Bologna si sono alternati Andrea Pizziconi (4.0IP 2H 1R 1ER 0BB 6K), rilevato da Luca Panerati (W, 1-0, 1IP 0H 0R 0ER 1BB 1K), Nicolò Clemente (1IP 0H 0R 0ER 0BB 1K) e Roberto Corradini (S, 1 – 3IP 2H 2R 0ER 2BB 5K).

Gara 2 segue un copione simile con 12 valide Bolognesi contro le sole 3 del Padule per un finale di 11-0 al settimo inning con un home run da 3 punti del prima base bolognese Alex Sambucci al terzo attacco. In valida ancora Yordany Scull e Yordanis Alarcón per Padule contro l’ex Major League Rudy Owens che mette a segno 6 strike out nelle 5 riprese lanciate.

Sul monte per Padule partente Jesus Parra (L, 0-1 – 4.1IP 9H 8R 8ER 3BB 2K) e rilievo Carlos Rodriguez (2.2IP 4H 3R 2ER 1BB 0K) e per Bologna partente Rudy Owens (W, 1-0, 5.0IP 2H 0R 0ER 1BB 6K) e rilievi Filippo Crepaldi (1.0IP 0H 0R 0ER 0BB 1K) e Ramon Garcia (1.0IP 1H 0R 0ER 0BB 0K).

FOTO: Lisa Giannini e Anna Della Schiava

IL SERVIZIO DEL TGR (Ch 18, Digitale Terrestre)

IBL INAUGURAL SEASON: Tutto pronto per l’Opening Day 2017

Sabato 15 Aprile inizia ufficialmente questa nuova avventura nella Italian Baseball League.

La RECOTECH Padule Baseball ospiterà la UNIPOLSAI Fortitudo Bologna, Campione d’Italia 2016 per un impegno di grande prestigio e subito al top.

Per l’Opening Day di questa Inaugural Season, il Padule Baseball sta ultimando i preparativi per la cerimonia che anticiperà il primo incontro in programma alle ore 16:00.

LA CERIMONIA

La cerimonia per l’Opening Day 2017 avrà inizio alle ore 15:00 con la presentazione dei giocatori e dello staff tecnico della RECOTECH Padule Baseball 2017. A seguire Manuela Tomasello eseguirà l’Inno di Mameli dal vivo per poi lasciare la scena al Sindaco di Sesto Fiorentino, Lorenzo Falchi, che eseguirà il lancio inaugurale.

Altra iniziativa importante, è l’emissione del biglietto commemorativo a tiratura limitata che verrà rilasciato a tutti quelli che verranno agli incontri di questa giornata storica per Sesto Fiorentino.

Durante la stagione seguiranno eventi e serate a tema con sorprese e regali per tutti gli spettatori e per ogni partita verrà emesso un biglietto commemorativo a tiratura limitata (250 esemplari ognuno) disegnato e prodotto da Big Kahuna Web Solutions in collaborazione con Grafostile snc, nostri partners in questa avventura.
Per il calendario degli eventi, visitate il sito www.padule-baseball.it o restate aggiornati consultando la nostra pagina Facebook ed il nostro profilo Instagram.

BIGLIETTI & ABBONAMENTI

In occasione di questa stagione sul palcoscenico italiano, i biglietti delle partite saranno acquistabili durante la settimana presso il Campo da Baseball di Padule, scrivendo all’indirizzo info@padule-baseball.it, chiamando lo 055 4217925 o contattandoci attraverso i nostri social network Facebook ed Instagram.
Ecco i prezzi per l’ingresso alle partite:

  • INTERO SINGOLA PARTITA €5,00
  • INTERO DOPPIO INCONTRO €8,00
  • RIDOTTO SINGOLA PARTITA (dagli 8 ai 15anni) €3,00
  • RIDOTTO DOPPIO INCONTRO (dagli 8 ai 15anni) €4,00
  • Bambini sotto gli 8 anni GRATIS
  • Tesserati a.s.d. Pol. Padule Baseball e Sestese Softball GRATIS
  • INGRESSO GRATUITO A PARTIRE DAL 7° INNING
  • ABBONAMENTO 16 PARTITE IN CASA €20,00

ISL: 0 su 4 in Coppa Italia

Con la trasferta di Forlì, seconda tappa della Coppa Italia, si conclude il percorso della Sestese con quattro sconfitte rimediate nei quattro incontri disputati.

Le vicecampionesse d’Italia sembravano alla vigilia essere, almeno per una gara, alla portata delle nostre ragazze. Il team romagnolo pur disponendo già della nuova straniera ha scelto di non pescarla tra i lanciatori e avendo inoltre un paio di atlete infortunate il play-ball è stato affrontato con una certa dose di fiducia da parte della Sestese.

Il manager forlivese, probabilmente coscente del gap presente tra la propria formazione schierata e l’optimum, ha risposto nel modo strategicamente più redditizio. Forlì ha imposto a Gara 1 un gioco veloce fatto di battute corte e movimenti rapidi sulle basi. La risposta della Sestese doveva essere una difesa attenta ed impeccabile, ma i risultati sono stati purtroppo deludenti e una buona occasione è stata sprecata in appena un’ora e cinque minuti di partita.
Gara 1 rapidissima, che vede scivolare via i primi cinque inning con 9 strike out subiti dalla Sestese. In difesa due errori e una battuta extrabase hanno condannato squadra e una buona Teresa Salvatici alla sconfitta più pesante del necessario con un passivo 8-0

Le speranze di risultato positivo vengono quindi rivolte a Gara 2. Papucci in pedana.
Il neoacquisto Sestese non delude e dei nove punti incassati solo uno è guadagnato. A permetterli sono stati i ben otto errori della difesa. Molti. Anzi, decisamente troppi.
Qualche palla in campo è stata buttata e questo è un aspetto che mitiga leggermente la delusione. Oltre a questo però le due partite di domenica, che vanno a fare il paio con quelle della prima giornata, verranno ricordate sicuramente con poca gioia. Risultato finale 9-4.

Due cose da rimarcare tra tutte in questa Coppa Italia 2017.
La prima certamente è lo sdoganamento definitivo della giovanissima Gaia Benvenuti. Lo scorso anno aveva fatto in ISL solo qualche timida apparizione, ma quest’anno è stata promossa a effettivo punto di forza. Chissà che emozione ricevere alla campionessa europea Papucci!
La seconda sono i due splendidi fuoricampo di domenica scorsa (per loro ottimi contatti anche a Forlì) di Teresa Salvatici ed Ilaria Di Giulio.

IBL 2017: Si conclude lo Spring Training

Con l’amichevole di Sabato 8 Aprile si conclude lo Spring Traning 2017 del Padule Baseball in vista della Inaugural Season di Italian Baseball League, stagione di esordio nella massima serie per la squadra di Sesto Fiorentino del presidente Romano Becchi.

Le tre prime uscite hanno visto il Padule impegnato in amichevoli di prestigio con la Nazionale Italiana di Marco Mazzieri alla vigilia del World Baseball Classic 2017, contro la squadra affiliata di Serie C (tutte e due giocate a batterie invertite) e contro il Padova Baseball (una delle 7 avversarie per questa stagione) del manager Francesco Aluffi e di Mark Teahen (3hr in 2 partite per l’ex MLB), amichevoli che hanno dato ottimi segnali al manager Paolo Minozzi da questa stagione alla guida delle zanzare con la sua lunga esperienza e affiancato da un staff tecnico di tutto rispetto: Lorenzo Di Ienno e Yorky Del Sol rispettivamente coach di prima base e di terza base, i coach Lorenzo Pieri, Alessandro Parri, Christian Ghesini ed il pitching coach cubano Juan Charlie Diaz, vecchia conoscenza qui a Padule.

L’ULTIMA AMICHEVOLE CONTRO IL NETTUNO BASEBALL CITY

L’ultimo weekend di amichevoli si è rivelato più duro ed ha visto il Padule Baseball impegnato nelle amichevoli contro la ANGEL SERVICE Nettuno Baseball City, altra avversaria nella massima serie per questa stagione.
Nella prima partita giocata sulla distanza di 8 inning e finita con il punteggio di 2 a 0 per i nettunesi hanno prevalso i lanciatori con 2 sole valide per Padule con 1 errore in difesa e 6 valide per Nettuno di cui 2 home runs nel primo e nel quinto attacco.
Sul monte di lancio per il Padule, ha aperto il partente Marco Costantini (4 inning lanciati) e a seguire i rilievi Filippo Gandolfi, Massimiliano Geri, Alessandro Ularetti ed il closer Matthias Zotti, lanciando 1 inning ciascuno. Per il Nettuno dopo il partente Uviedo ha chiuso il rilievo Yuri Morellini.

Storia diversa nella seconda partita finita 13-5 per il Nettuno Baseball City, partita che ha visto protagonisti i battitori con 17 valide per Nettuno e 10 valide per i Sestesi. Nota dolente, i 3 errori difensivi per il Padule.
Partente per la squadra fiorentina, Jesus Parra poi Carlos Rodriguez, Massimiliano Geri e Matthias Zotti, mentre per Nettuno ha aperto l’incontro Taschini rilevato poi da Milvio Andreozzi.

 

Il bilancio è sicuramente positivo: conferme sul monte di lancio e contatti di qualità nel box di battuta sia per i giocatori più esperti che per i giovani rookie all’esordio in IBL, fanno scorgere un percorso di crescita come da programma per questa prima stagione nella massima serie italiana, percorso che servirà a tutti quanti del team RECOTECH per imparare e migliorarsi sul piano tecnico e soprattutto mentale.

FOTO: Lisa Giannini

ISL Sestese: doppio passo falso a Roma

La Sestese affronta, in vista del campionato, il primo turno di Coppa Italia contro la Roma. Si gioca fuori casa sul diamante piccolo dell’Acqua Acetosa.
Il doppio confronto con la compagine romana ha visto le nostre ragazze sconfitte di misura in entrambi gli incontri.
Una domenica durissima per le atlete del presidente Locci, con sveglia ore 5:30 visti i possibili problemi di viabilità dovuti alla Maratona di Roma. L’arrivo nella capitale assieme è accompagnato dalla pioggia. Leitmotiv che segnerà tutta la giornata con conseguete stop temporaneo degli incontri.

Gara 1 viene affrontata senza troppi tatticismi schierando i lanciatori di punta. Lato Sestese il neo acquisto e già nazionale Papucci, la Roma con Fabrizi. Facendo la tara agli stop per pioggia con relativa sistemazione del campo, la gara scivola veloce tra gli strike out. Saranno otto per la Papucci e tredici per la Fabrizi.
Mentre la Roma è ancora priva delle straniere, la Sestese ha potuto schierare l’esterno Chantal Versluis, arrivata dall’Olanda appositamente per queste gare. Versluis che si mette subito in mostra con un gran doppio che si stampa sul fondo della recinzione.
Le due lanciatrici concedono poco altro. Due valide contro la Papucci e quattro contro la Fabrizi, senza punti portati a segno. Si approda quindi agli extra inning. L’attacco sestese si spegne sul nascere, ma di contro la Roma riesce a portare una giocatrice sul cuscino di terza base a seguito di una palla persa dalla batteria toscana. Lo squeeze bunt che segue è ben difeso dalla Sestese a casa base, l’azione è stretta e la chiamata dell’arbitro è una ghigliottina sulle nostre ragazze. Gara 1 si conclude con una sconfitta 1-0.

Passiamo a Gara 2, che vede affrontarsi sulle rispettive pedane Salvatici per la Sestese e Salvini per la Roma.
Il carattere della partita è molto diverso dal precedente incontro. Molte battute valide da ambo le parti. Saranno addirittura quattordici per le nostre ragazze e sette per la Roma, con diversi capovolgimenti di fronte.
Il quinto inning vede il susseguirsi di due fuoricampi da parte della Sestese che passa in vantaggio per 2-5 con Di Giulio (3 punti) e Teresa Salvatici (solo). Un back-to-back che sembra chiudere i giochi.
Mancano sei eliminazioni e proprio Salvatici in pedana subisce probabilmente l’emozione del suo fuoricampo. Una serie di valide della Roma riempie le basi e a seguire una battuta tanto forte quanto beffarda si infila tra gli esterni. Roma passa in vantaggio 6-5. Il punteggio finale.

Le varie assenze hanno sicuramente pesato sul risultato, la trasferta durissima anche. Quasi venti ore tra partenza e ritorno con quasi nove ore passate sul campo. Si sono visti però miglioramenti in battuta e ottime giocate difensive. Quelle di Bernardini e Lizza sono da incorniciare. Giocate che mitigano l’amarezza della manager Nava.
Non resta che utilizzare le partite del prossimo turno contro Forlì, con il passaggio di Coppa Italia oramai seriamente compromesso, per perfezionare la messa a punto della squadra.